Must have 2017: vlogger belli belli sullo snapcià (cit.)

Nonostante Mark Zuckerberg tenti di spodestare Snapchat a colpi di aggiornamenti e stories, c’è chi predilige la piattaforma originale aka me. Intanto Instagram e Facebook e Messenger e WhatsApp (e speriamo davvero la lista si fermi qui) non dispone dei filtri che, diciamocelo, sono il motivo per cui tutti inizialmente abbiamo scaricato Snapchat; foto con muso e orecchie da cane, da cerbiatto, filtri bellezza, floreali e chi più ne ha più ne metta – ad esempio, lo avete visto il filtro nano danzante travestito da coniglio?! Se proprio mi devo fare i fattacci altrui, tanto vale vedere conoscenti e celebrities con gli occhi storti, invecchiati di una cinquantina d’anni, o in versione coniglietto mannaro. C’è chi utilizza i filtri “alla Chiara Biasi” e chi facendolo si diverte, si ridicolizza, diventando un piacere per gli occhi: è così che ho conosciuto la figura del vlogger su Snapchat, maledetto il giorno in cui sono approdata su Ghostloved. Si, perché c’è chi usa Snapchat per parlare di sé e delle proprie esperienze, ma chi sa farlo bene diventa uno spasso e soprattutto – diventa virale. Continue reading “Must have 2017: vlogger belli belli sullo snapcià (cit.)”

Annunci